Per la realizzazione dei capi si adoperano filati oriundi del Perú. Per la maglieria lana di alpaca (un camelide che vive principalmente al Sud del Paese a piú di 4000 metri di altezza, la cui lana è apprezzata per le elevate capacitá termiche, per la resistenza della fibra tre volte superiore alle altre lane, per le proprietá idrorepellenti), il cotone “Pima” e “Tangüis”; per i tappeti lana di pecora. In alcuni casi adoperiamo lane “grezze” filate a mano e tinte con colori naturali (Cooperativa dii Ambaná – Bolivia). Per il ricamo si utilizzano tanto le fibre d’alpaca come il cotone.

I filati sono principalmente prodotti nella Regione Arequipa e sono reperibili nella capitale. La decisione di fornire direttamente alle cooperativiste i “ferri del mestiere”, senza che debbano provvedere loro ad acquistarlo singolarmente, evita inutili spese di viaggio e la possibilità di venire derubate. Alcuni anni fa una statistica dichiarava Lima come al terzo posto per livello di criminalità fra le città dell’America Latina.